martedì 11 settembre 2018

Arriva l'Autunno, gli oli essenziali per la nuova stagione


Con il diminuire delle ore di luce è facile, durante l'autunno, provare la naturale malinconia di queste giornate caratterizzate dai colori ancora caldi ma via via sempre più tendenti alla terra; così la spontanea introspezione può trasformarsi in malinconia o lieve depressione.

Per vivere meglio questo momento si possono utilizzare oli essenziali che scaldino e purifichino, che portino l'attenzione verso l'interno in modo graduale e sereno.

Le miscele di oli essenziali si possono usare nel diffusore, oppure in spray per profumare l'ambiente, tende, cuscini, tessuti, letti.

CIPRESSO
il cipresso aiuta a controllare le emozioni, permettendo di lasciare andare ciò che non è più utile; è utile per radicare e, contemporaneamente, dedicarsi a meditazioni spirituale e “alte”.



ARANCIO AMARO
allevia la depressione e l'apatia, sviluppando la progettualità e la motivazione.



SALVIA SCLAREA
aiuta a raggiungere una sempre maggiore introspezione, pacificando gli stati d'ansia e di iperattività.



Una miscela spray che porta energia e gioia





martedì 4 settembre 2018

La raccolta delle piante aromatiche.


Un certo numero di regole deve essere rispettato nella raccolta per beneficiare del massimo potenziale offerto dalle piante aromatiche.
Vediamo alcuni esempi.

lunedì 27 agosto 2018

Fiori di Bach: Chestnut bud

Può essere utile in caso di distrazione, ingenuità; fretta; lentezza di apprendimento; blocco nello studio; mancanza di interesse nel presente; eccessiva speranza nel futuro; rimozione; repressione; isteria; handicap mentale; continuo ammalarsi senza sapere perchè; paranoia; inconsapevolezza.



venerdì 17 agosto 2018

Le Lavande: diverse tipologie da distinguere


L'Aromaterapia scientifica prevede uno studio accurato e specifico dell’attività delle molecole biochimiche degli oli essenziali.

lunedì 2 luglio 2018

Fiori di Bach: Cherry plum

Può essere utile in caso di accessi d'ira; allucinazioni; fissazioni; ossessioni; ansia; angoscia; carattere violento; eccessivo controllo dei gesti e parole; terrore d'impazzire; paranoia; pignoleria; meticolosità eccessiva; timore dei propri pensieri; negazione del desiderio sessuale; rituali ossessivi, tendenza a pulire in continuazione, pensieri di suicidio; esaurimento nervoso; fobie; stitichezza; enuresi notturna; frigidità; anorgasmia; insonnia.